Accesso ai servizi

Il Tanaro

Il Tanaro è un importante fiume dell'Italia nord-occidentale ed è il massimo affluente di destra del Po, sia per lunghezza, sia per superficie di bacino (parte del quale appartiene alle Alpi e parte all'Appennino), sia per portata d'acqua media alla foce. Lungo 276 km, nasce dal Monte Saccarello sulle Alpi Marittime in Liguria, al confine con la Francia, con il nome di Tanarello e confluendo con il Nerone diventa il Tanaro vero e proprio. Il fiume entra in territorio piemontese attraversando le province di Cuneo, Asti e Alessandria. I suoi principali affluenti sono la Stura di Demonte da sinistra, la Bormida e il Belbo da destra. Il regme è torrentizio, di tipo nord appenninico: infatti anche se il parte del suo bacino è impostato sulle Alpi Marittime, l'altezza delle montagne da cui proviene non consente la formazione di ghiacciai che possano fornire alimento estivo al fiume, sicché le portate oscillano fra minimi di pochi m3/sec a massimi di 1.700 m3/sec. Dopo aver bagnato fra l'altro Alba, Asti e Alessandria, il fiume si getta nel Po presso Bassignana (AL).