Comune di Castello di Annone - Provincia di Asti - Piemonte

Percorso di navigazione

Ti Trovi in:   Home » Guida turistica » Personaggi Annonesi

Stampa Stampa

GUIDA TURISTICA

Personaggi Annonesi

Personaggi Annonesi che appartengono alla Storia politica:

- Tommaso di Annone castellano, legato imperiale del Barbarossa e di Enrico VI per il Piemonte centrale, podestà imperiale di Torino (1180 - 1197) - Berardo di Annone cofondatore con Manfredi Lancia della città di Fossano (1236)

- Giorgio di Annone, consigliere aulico, ambasciatore del Ducato di Milano, commissario ducale di Alessandria e Parma, al servizio prima dei Visconti, poi di Francesco Sforza per quasi cinquant’anni ( 1420-1467).

- Giacomo Medico o Medici (1819-1882), marchese del Vascello dal 1876. Garibaldino, comandò nel 1849, a Roma, l’eroica difesa della villa detta “il Vascello” durante la repubblica romana; fu a capo della seconda spedizione in Sicilia del 1860, generale di divisione, medaglia d’oro al VM. nel 1866, terza guerra d’indipendenza, deputato, senatore del Regno.

Annonesi che si sono distinti in altri settori:

- Guglielmo, Gandolfo ed Enrico Vacca banchieri e finanzieri, con Giorgio Mirabello, in terra di Fiandra nella prima metà XIV secolo; Enrico fu sepolto (1339) nella cattedrale di Malines, Giorgio Mirabello divenne governatore di Fiandra.

- Mangosio Carlo Giorgio, docente di fama internazionale in campo medico veterinario nella prima metà dei secolo XIX. Fu tra i fondatori della Scuola veterinaria militare, autore, nel 1842, di uno de primi trattati di Osteologia animale e di un trattato di medicina legale.

- Brusasco Francesco, altro docente della Facoltà di Veterinaria di Torino, seconda metà del XIX, ricercatore di livello internazio­nale che scrisse il miglior trattato di farmacologia del secolo (V.Chiodi, Storia della Veterinaria p. 348).

- Stura Francesco, medico condotto nel primo quarto del secolo XX, studioso di medicina in campo epidemiologico, collaboratore di riviste mediche nazionali, autore di libri di medicina popolare.

- Nebbia Bartolomeo (1891-1978) medaglia d’oro del re alle scuole serali di Torino, disegnatore Fiat agli inizi del Novecento, fu l‘ideatore e creatore del motore della FIAT 508 denominata poi Balilla , I’auto che fece trionfare la Fiat a livello nazionale…

- Pistarino Angelico (1897-1961) pittore, allievo e amico di Casorati, divenuto domenicano nel 1930. Espositore a Biennali di Venezia e a Parigi e in gallerie internazionali, col nome dì Padre Angelico. Ha creato nel 1945 a Torino, al termine della guerra, con l’aiuto dei suoi amici pittori piemontesi, la Casa del Sacro Cuore (tuttora in attività) per bambini diseredati. Con il solo ausilio del suo pennello ha saputo far loro ritrovare il calore dall’ambiente familiare, affidati a suore terziarie col ruolo dì mamma (una ogni sei bimbi) e portare diecine d’essi ad un valido inserimento nel mondo della cultura e del lavoro.

- Nebbia Alessio (1896- 1975) il pittore della neve, vincitore di premi nazionali, cartografo, creatore del famoso plastico del Monte Bianco ( Museo C.A.I. Monte Cappuccini, Torino, e copie nei Comuni di Aosta e Martigny, Svizzera).

- Pinin Pacot (1899 -1964) nome d’arte, Giuseppe Pacotto all’anagrafe. ,Poeta. fondatore della rivista letteraria “I Brandè”, ha saputo elevare il dialetto piemontese a dignità di lingua e di strumento poetico a livello internazionale. Le sue poesie sono state ripubblicate dal Centro Studi Piemontesi in occasione dei cent’anni dalla sua nascita.

- Novello Ameglio (1914-1973) tenente d’aviazione e comandante del Deposito Militare aeronautico di Castello di Annone al momento dell’otto settembre 1943, costituiva il 13 dello stesso mese, in Annone, il primo nucleo di resistenza all’occupazione tedesca. Col nome di Marini partecipava attivamente col suo gruppo alla guerra di liberazione diventando Comandante della II° Divisione partigiani autonomi Langhe-Monferrato.

- Caterina Medico, Ostetrica, Cavaliere del Lavoro. Nata ad Alessandria il 4 febbraio 1905, morta il 6 novembre 1996, le sue spoglie si trovano nel cimitero di Castello di Annone. Nel 1923 consegue il diploma di Abilitazione all'insegnamento elementare e nel 1932 il Diploma di Ostetrica con il massimo dei voti. Nel corso della sua carriera ha ottenuto il Diploma di infermiera specializzata in Pronto Soccorso Pediatrico. Ha operato in Castello di Annone dal 1 novembre 1940 fino all' inizio del 1975. E' stata Presidente del Collegio delle Ostetriche della Provincia di Asti per trent' anni.

Per notizie storiche su Castello di Annone si può attingere alle pubblicazioni del prof. Sergio Nebbia, Presidente del Gruppo Ricerche Storiche Astigiane:

- Sergio Nebbia, Statuti e Ordinamenti di Annone (statuti medievali) Alessandria 1989.

- Sergio Nebbia Storia di Annone Vol.1: da villaggio romano a baluardo imperiale Alessandria 1991

- Sergio Nebbia Gli Abati di San Bartolomeo, dalle carte di un monastero scomparso, Torino 1995

- Sergio Nebbia La Banda Paradiso Savigliano 1997





 

Riferimenti del comune e Menu rapido


Comune di Castello di Annone, Piazza Medici del Vascello, 4
14034 Castello di Annone (AT) - Telefono: 0141-401113 Fax: 0141-401895,
Codice univoco fatt. elettronica UFOU1M
Codice BANCA D'ITALIA IT70W0100003245111300300205 - Codice IBAN IT81I0608510316000000006690
C.C.P. 13033147

C.F. 92001530051 - P.Iva: 00103020053
E-mail: protocollo@comune.castellodiannone.at.it   E-mail certificata: castello.di.annone@cert.ruparpiemonte.it